IL NUOVO CONSIGLIO PROVINCIALE: UNA PROVINCIA UTILE

IL NUOVO CONSIGLIO PROVINCIALE: UNA PROVINCIA UTILE

Il prossimo 12 ottobre si svolgeranno le elezioni per il rinnovo del consiglio provinciale di Padova: le prime che prevedono la nuova modalità di elezione per la provincia di secondo livello. Il nuovo sistema prevede infatti che siano i Sindaci ed i Consiglieri comunali dei Comuni della Provincia, al tempo stesso gli unici possibili eletti ed elettori del Consiglio Provinciale.

Si tratta di una transizione in attesa che venga completata la riforma costituzionale per la completa eliminazione della Provincia come ente. Transizione che naturalmente – dato il suo carattere provvisorio – non può e non deve, come da qualche parte si insinua, essere pretesto di spartizione partitocratica di “poltrone”, proprio per il carattere prettamente di servizio che assume per la collettività.

Nel frattempo questo nuovo consiglio provinciale, privo di qualsiasi indennità o appannaggio economico, continuerà la gestione di quattro funzioni fondamentali: viabilità e manutenzione stradale, edilizia  e pianificazione dell’offerta scolastica, urbanistica e ambiente.

Inizialmente, in linea con lo spirito del nuovo ordinamento provinciale, alcuni amministratori hanno cercato di portare avanti la ricerca di una candidatura del Partito Democratico che fosse capace di interpretare le necessità ed i problemi del territorio indipendentemente dalla collocazione politica delle singole amministrazioni proponendo un proprio candidato poiché lo spirito proprio dell’ente di “secondo livello” basa tutta l’azione sui temi amministrativi, superando gli aspetti più prettamente politici ed ideologici come avviene ad esempio per le Unioni di Comuni.

In quest’ottica si pone la candidatura di Fabio Bui, Sindaco di Loreggia, capace di rappresentare le istanze provenienti dai vari territori della Provincia di Padova. Tale proposta slegata dalle appartenenze non è stata condivisa dal centrodestra e quindi non appariva essere in grado, numeri alla mano, di raggiungere la maggioranza dei consensi  per quanto supportata con forza dagli amministratori del Partito Democratico. Con un’opera di mediazione Fabio Bui ed il Partito Democratico, hanno perciò proposto una lista trasversale con Enoch Soranzo candidato Presidente. Soranzo riveste oggi la carica di Sindaco di Selvazzano, dimostrando in più occasioni di essere un amministratore dinamico, capace di governare in momenti di difficoltà e di forti cambiamenti come quelli che le pubbliche amministrazioni stanno oggi attraversando.

Pur essendo questa consultazione riservata ai soli Sindaci e Consiglieri, il limite del mancato coinvolgimento diretto della cittadinanza crediamo può essere colmato con l’elezione dei rappresentanti del Partito Democratico che bene sapranno rappresentare le istanze provenienti dai diversi territori con il dichiarato obbiettivo di riuscire a creare finalmente una Provincia utile alla cittadinanza tutta ed ai Comuni dell’intero territorio provinciale. Questo senza i privilegi concessi nella distribuzione delle risorse per appartenenza politica dalla precedente amministrazione provinciale nella cui Giunta faceva parte l’attuale contendente della provincia di Enoch Soranzo. Un forte segno di discontinuità, per una Provincia finalmente utile: per tutti.


Tags assigned to this article:
politicapubblica amministrazione

Related Articles

DALLA LEGGE DI STABILITÀ UNA SPINTA PER TORNARE A CRESCERE

Il 2015 si è aperto, dal punto di vista economico, con notizie di segno contrastante. Da una parte, buone nuove

Candidature e vitalizi, il coraggio di cambiare

In questi giorni si è tornati a parlare di candidature e vitalizi, anche nel mio partito. Per quanto riguarda il

GOVERNO RENZI: L’ASSUNZIONE DI RESPONSABILITÀ DEL SEGRETARIO. CAMBIAMO VERSO!

Non vi era dubbio che gli ultimi mesi del governo Letta fossero difficoltosi, talvolta arrancanti. Leggi e decreti adottati nei

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*